BIANCO DI TITANIO Barattolo 1 kg
zoom_out_map
chevron_left chevron_right

BIANCO DI TITANIO Barattolo 1 kg

Pigmento tradizionale in polvere per calce

  • OSSIDO MINERALE, STABILE ALLA LUCE
  • SPECIFICO PER CALCE
  • UTILIZZATO NELLE BELLE ARTI, AFFRESCHI
  • RESTAURO, PITTURE A OLIO
21,90 € (IVA incl.) 17,95 € (IVA esclusa)
IVA inclusa Spedito in 1 giorno lavorativo
check Disponibile

local_shipping Per la spedizione gratuita in Italia mancano: 69,00 €

Pagamenti sicuri con Paypal o Carta di credito
Scegi la spedizione che fa per te!
Ci hai ripensato? Hai 14 giorni per restituire il prodotto integro.
Descrizione

BIANCO DI TITANIO

Pigmento in Polvere
Barattolo da 1 kg

Il Bianco di Titanio è utilizzato dal XX° secolo ed è ottenuto tramite un processo industriale. Ha avuto grande diffusione sia perchè innocuo, sia per le sue proprietà coprenti. Si tratta di un pigmento tradizionale in polvere resistente alla calce, utilizzato, oltre che per colorare pitture e spatolati a calce, anche per tempere, pitture e velature con resine acriliche.

A differenza dei coloranti sintetici liquidi, che derivano dal cracking del petrolio, gli ossidi essendo minerali hanno una grande stabilità alla luce e durano nel tempo.
Sono resistenti agli alcali e per questo, dalla loro comparsa nel XX secolo, sono diventati la base per la Tinta a Calce colorata
UTILIZZO
Pesare il pigmento.
Metterlo in un recipiente e scioglierlo con acqua tiepida fino ad ottenere una crema della densità dello yogurt senza grumi. Lìoperazione è facilitata dall'uso di un un cucchiaio di sapone potassico liquido tipo Marsiglia. Se necessario filtrare con un colino.
Agiungere questa pasta colorata al grassello mescolando bene e diluendo secondo la ricetta, meglio se con una frusta.

TINTA CALCE

Bagnare sempre le superfici prima dell'applicazione- In estate preferire gli orari più freschi. Applicare a pennello a mani incrociate.

Scheda tecnica
MM600.8
8054806582453
Avvertenze pigmenti

Il prodotto non è classificato pericoloso ai sensi del Regolamento (CE) 1272/2008 (CLP) (e successive modifiche ed adeguamenti).

Evitare il contatto con la pelle e gli occhi. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Non disperdere nell’ambiente.

Non respirare le polveri.